mercoledì 6 novembre 2013

Foreste Casentinesi e il Fosso del Macchione

Venerdì primo novembre giro ad anello, all'interno delle Foreste Casentinesi. 
Per raggiungere il luogo:
Per chi proviene dalla Romagna: da Cesena (FC) si percorre la E 45 direzione Roma. A Bagno di Romagna si esce e si prende la strada per Passo dei Mandrioli, lo si svalica, si percorrono circa tre chilometri e mezzo e si giunge ad un tornante ove scende il Fosso del Macchione.
Lì si parcheggia l'auto.
Innalzandoci, prima di giungere al passo, le condizioni meteo ci hanno regalato questa splendida vista.

Per chi proviene da Badia Prataglia: si dovranno percorrere circa due chilometri e si giunge allo stesso punto.
Un segnavia verticale è posto al limite della strada, alla destra idrografica del Fosso del Macchione
(m. 990).
Il percorso parte su larga sterrata, ex mulattiera.






Si supera una sbarra e si prosegue in leggera salita inoltrandosi nella faggeta.






In basso, sulla destra, scorrono silenziose le scarse acque del Fosso del Macchione. Un tappeto rosso, di foglie umide, attutiscono i nostri passi, il silenzio è assoluto. Quale migliore medicina per rasserenare l'anima...?.




Salendo, con modesto dislivello, si raggiunge la strada forestale e quindi il Passo dei Lupatti
(m. 1170). Giunti ai segnavia si abbandona  la strada per prendere il sentiero a sinistra che pian piano si innalza fino allo spartiacque








sentiero "00".






Se ne percorre un tratto poi, giunti ad un trivio con due segnavia "verticali", uno alla destra del sentiero con indicazioni Badia Brataglia n.58 (sulla carta risulta il n. 60).







ed uno a sinistra con indicazioni "Campo All'agio"
(m. - 1210), si svolta, a sinistra, per Campo all'Agio, abbandonando quindi lo "00". Si viaggia ancora, per un buon tratto protetti da alti e spettacolari faggi.






Poi, i faggi, cedono al bosco misto che, oggi,
sfoggia spettacolari colori autunnali.







Poco dopo prendono il sopravvento gli abeti che accompagnano fino a Campo all'Agio

Luogo dotato di una piccola struttura attrezzata, per chi desidera cuocere alimenti portati da casa. Ci sono anche panche, tavoli e una fonte perenne.
(m. 1048).














Ci si avvia poi su strada ghiaiata ed in circa  quaranta minuti si giunge all'auto.





Ore 2,30 + le soste.            anna


Nessun commento:

Posta un commento